top of page

L'Impatto dell'AI Generativa su Modelli Digitali e Avatar nel Mondo Fashion



Nel mondo frenetico del marketing, le aziende sono costantemente alla ricerca di metodi innovativi per distinguersi dalla massa. Una delle tendenze più recenti e rivoluzionarie è l'uso di modelle digitali e avatar creati attraverso l'intelligenza artificiale generativa.


Sono diversi i marchi che stanno abbracciando questa tendenza, soprattutto nel mondo del fashion. I casi sono diversi, da Balenciaga che ha esplorato la moda virtuale vendendo prodotti virtuali e ha anche presentato una collezione attraverso un videogioco, Nike che ha lanciato una recente campagna sui social completamente sviluppata con AI generativa e con modelli virtuali e molti altri ancora.


In questo articolo parleremo di questo trend, dei vantaggi ad esso legati e di come Brainpower co con le sue soluzioni stia aiutando marchi emergenti come quello di Bitti Milano, per fare un marketing innovativo, personalizzato, inclusivo, che si distingue dalla massa.



I vantaggi delle modelle/i virtuali


Il mondo della moda, da sempre caratterizzato da un incessante evoluzione, sta vivendo una vera e propria rivoluzione grazie all'adozione delle modelle digitali nel marketing fashion. Queste figure virtuali, generate attraverso avanzate tecnologie di intelligenza artificiale, stanno trasformando radicalmente il modo in cui i brand presentano le loro collezioni e interagiscono con il loro pubblico.


Le modelle digitali offrono una serie di vantaggi rispetto alle modelle tradizionali.


1. LA SOLUZIONE CHE SERVE IN BASE ALL'IDEA CHE HAI IN MENTE


Innanzitutto, grazie alla loro natura virtuale, le modelle digitali possono essere modificate e personalizzate in base alle esigenze specifiche di ogni campagna pubblicitaria, garantendo una rappresentazione sempre ideale. Supponiamo ad esempio di avere necessità di una modella oversize, di una certa età, di una specifica provenienza e con delle misure specifiche e con un particolare colore di occhi. L'approccio tradizionale comporterebbe un lungo processo di selezione con le agenzie di scouting di modelle mentre l'approccio digitale è di natura "ideale" quindi plasmabile in base all'idea di modella ideale che si ha in testa.


2. PIU' INCLUSIVITA' E VARIETA' E PERSONALIZZAZIONE


Gli avatar digitali possono rappresentare una vasta gamma di etnie, forme del corpo, età e abilità, promuovendo una rappresentazione più inclusiva rispetto quella tradizionale. Questo è particolarmente importante in un'epoca in cui i consumatori chiedono maggiore diversità nei media e nella comunicazione a loro destinata. Con l'IA, i brand possono di fatto creare avatar personalizzati in base alle preferenze dei consumatori, offrendo un'esperienza d'acquisto più coinvolgente e sartoriale. La personalizzazione, infatti, è diventata una chiave di successo nel marketing moderno. I consumatori oggi cercano esperienze uniche e prodotti che rispecchiano la loro identità e i loro valori. Le modelle digitali, grazie alla loro natura virtuale, possono essere modificate e personalizzate in base alle esigenze specifiche di ogni campagna pubblicitaria, garantendo una rappresentazione sempre ideale e in linea con le aspettative del target di riferimento.

Un esempio concreto di questo approccio è visibile nelle recenti campagne di brand di lusso come Balenciaga e Gucci. Queste aziende hanno utilizzato modelle digitali per presentare le loro collezioni in mondi virtuali, offrendo ai consumatori un'esperienza di shopping completamente nuova e personalizzata. Questo tipo di strategia non solo aumenta l'engagement con il pubblico, ma anche le vendite, poiché i consumatori si sentono più coinvolti e rappresentati.

Con l'uso delle modelle digitali, i brand possono anche creare contenuti specifici per diverse demografie, culture e mercati. Questo significa che un brand può presentare la stessa collezione in modi diversi a seconda del paese o della cultura, garantendo sempre una comunicazione efficace e rilevante.


3. PIU' EFFICIENZA DEI COSTI

Queste figure virtuali, generate attraverso avanzate tecnologie di intelligenza artificiale, stanno offrendo ai brand un modo innovativo e cost-efficient per presentare i loro prodotti al pubblico.

La prima e più evidente efficienza dei costi legata all'uso delle modelle virtuali rispetto alle tradizionali riguarda la produzione di campagne pubblicitarie. Le sessioni fotografiche tradizionali richiedono una logistica complessa, che include la selezione delle modelle, i costi di trucco e parrucco, l'affitto di location esclusive, le spese di viaggio e alloggio, e la produzione di abiti specifici per la sessione. Tutto ciò si traduce in costi elevati per le aziende.

Le modelle digitali, d'altro canto, eliminano molte di queste spese. Una volta create, possono essere utilizzate in una varietà di contesti senza costi aggiuntivi. Non c'è bisogno di viaggi, alloggi o sessioni fotografiche fisiche.


4. PIU' INNOVAZIONE

Gli avatar possono essere utilizzati in campagne pubblicitarie interattive, sfilate di moda virtuali e piattaforme di social media, offrendo nuove opportunità per coinvolgere i consumatori. Oggi i brand che abbracciano questi tipi di modelle hanno sicuramente un percepito di innovazione più alta rispetto ai brand che usano ancora i modelli tradizionali. Balenciaga certamente ne è un esempio. Con l'ascesa del metaverso, gli avatar e i modelli digitali diventano essenziali per le interazioni virtuali, offrendo opportunità infinite per la sperimentazione e l'innovazione nel design.


5. PIU' SOSTENIBILITA'

Un'aspetto non trascurabile è sicuramente la parte "green" delle modelle e dei modelli digitali. Usando queste figure si azzera la necessità di produrre abiti fisici per le sessioni fotografiche. I brand possono quindi ridurre l'impatto ambientale associato alla produzione e allo smaltimento dei vestiti.


Brainpower co e le modelle per i gioielli BITTI MILANO


Brainpower Co, agenzie italiana specializzata in intelligenza artificiale applicata al business e al marketing, ha introdotto una serie di servizi avanzati che sfruttano appieno il potenziale dell'AI generativa e l'ha messa al servizio di brand giovani che vogliono distinguersi dalla massa. Uno di questi è il brand BITTI MILANO, marca emergente di gioielli made in Italy.


BITTI MILANO ha adottato le soluzioni di modelle virtuali per la presentazione della collezione autunnale.

"Siamo un marchio emergente e per noi i costi di shooting, modelle, location sono un elemento che incide sul nostro fatturato" afferma la founder Fidanza "Avevamo necessità di presentare i gioielli in un contesto di mood più invernale e volevamo farlo abbracciando diverse nazionalità per raccontare i nostri prodotti in un modo più spinto verso la diversity. Per questo abbiamo scelto Brainpower co."


Con le modelle virtuali oggi il sito di BITTI Milano risulta molto più innovativo e abbraccia diverse tipologie di modelle, strizzando l'occhiolino ad un pubblico più ampio.





modella Brainpower co che indossa la collana BITTI MILANO augusta





16 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page